Come Aprire una Gelateria

Tra le attività artigianali tradizionali molto diffuse in Italia ed all’estero, simbolo anche del nostro Made in Italy, c’è la gelateria.
Nel corso dei decenni sono state aperte decine di migliaia di queste attività ovunque, sia nelle aree residenziali che in zone turistiche.

Cerchiamo ora di valutare se , come e dove aprire una gelateria.

Aprire una gelateria. Dove e come?
Per chi non ha problemi di budget, basta recarsi a qualunque fiera del settore o chiamare un’impresa specializzata nell’arredamento che ‘chiavi in mano’, consegna un punto vendita con annesso laboratorio e voilà, l’attività è aperta.
Naturalmente, servirà un geometra(od architetto) che seguirà i lavori, oltre al supporto dell’ufficio attività produttive del comune e tenendo conto dei necessari controlli sanitari prima dell’avvio.
Trattandosi di un’attività artigianale, ci sono tutta una serie di agevolazioni, compreso l’accesso a finanziamenti e ‘garanzia’ sui mutui accesi per effettuare i lavori di adeguamento e per l’acquisto della struttura.
Il punto chiave però è : dove aprire? Che tipo di gelateria avviare?
Le procedure per aprire un’attività qualunque, compresa una gelateria sono tutto sommato semplici.
Basta seguire la procedura e fare le cose necessarie. Per dettagli è possibile vedere questa guida su come aprire una gelateria su Tuaimpresa.net.
L’elemento basilare su cui puntare, è quello relativo all’avvio di un’attività redditizia e che sia in grado di stare sul mercato.

Come aprire una gelateria. Le considerazioni da fare in fase di progetto :
individuare un’area che disponga di un buon bacino di utenza ed in cui la concorrenza possa essere ‘gestibile’.
Proporre un prodotto che sia anche ‘alternativo’, possibilmente, diverso da quello offerto dalla concorrenza.
Quindi, effettuare una diversificazione dell’offerta per attirare un pubblico più ampio e differenziato.
Questa tecnica, è adottata sovente dalle gelaterie, anche attraverso un’offerta di gusti e soluzioni sempre più vasta.
Diventa infatti importante diversificare l’offerta e riuscire a rendersi maggiormente ‘visibili’ in un mercato molto competitivo ed in cui la presenza di buone od ottime gelaterie non è un fenomeno raro.
Il budget disponibile.
In base al capitale da investire, è possibile pianificare un progetto compatibile.
Risulta essere anche vero che è possibile accedere ad una serie di finanziamenti ed aiuti ma è fuori dubbio che una quota di capitale deve essere disponibile in contanti da parte dell’imprenditore (o dei soci).

Aprire una gelateria. Stagionale o annuale.
Una delle cose da fare, è anche definire che tipo impostazione dare all’attività.
Certamente, il fatto di avviare l’impresa in una zona turistica, prevede tempi, modalità ed organizzazione del lavoro differente rispetto ad una gelateria situata in area residenziale.

Avviare una gelateria. La gestione e la formazione dei collaboratori.
Prevedere questo aspetto è importante per ogni tipo di attività artigianale che viene valorizzata attraverso una produzione di qualità.

Aprire una gelateria. Obiettivo qualità.
Le gelaterie che oggi riescono meglio a rendersi visibili ed attrarre clientela, sono appunto quelle che hanno puntato sulla qualità ed hanno ‘staccato’ dall’offerta standard.
La clientela sa apprezzare un’offerta qualitativa superiore, premiando quei punti vendita che hanno ‘investito’ su questo aspetto.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top