Come Viaggiare Senza Spendere Troppo

Viaggiare mi conferisce un grande senso di libertà. Adoro scoprire nuovi luoghi e confrontarmi con culture differenti. Con l’avvento di Internet, viaggiare economicamente non è impossibile.

Anni fa era impensabile pagarsi un biglietto di un aereo. Oggi invece con le giuste modalità e tempistiche possiamo volare a meno di 100 euro (spesso l’ho fatto anche a 30 euro, tasse comprese).

Per questo, voglio condividere con te, i consigli per viaggiare economicamente.

Probabilmente non hai bisogno di me per capire che c’è una recessione globale in questo momento. Molte persone in tutto il mondo stanno accusando il colpo e l’industria del turismo come molte altre, ne soffre, perché vi è meno denaro da spendere in questi giorni per i viaggi.

A parte la felicità generale, credo che viaggiare, visitare posti nuovi e vedere cose viste soltanto in foto è probabilmente uno degli obiettivi più rincorsi in assoluto.
La parola “viaggio” è anche uno dei termini più popolari utilizzati sui motori di ricerca. Diciamolo apertamente, viaggiare è bellissimo. Basta entrare qualche minuto dentro un’agenzia di viaggi e iniziare a farlo con la fantasia.

Eppure, anche se molti di noi non possono permetterselo. Ci sono così tanti motivi per non viaggiare: i costi, i bambini, i turni di lavoro, etc.
Secondo me, dovremmo seguire sempre i propri sogni, anche se disponiamo di fondi limitati, una famiglia e una carriera sempre più esigente. Tutto quello che devi fare è cambiare la mentalità e passare ai fatti.

Questi, sono i miei suggerimenti per viaggiare economicamente.

Scegliere un itinerario vicino casa.
Te lo ripeto ancora una volta, prova a cambiare la tua mentalità. Lo scopo del viaggio è quello di vedere cose nuove e conoscere nuove culture. Molte persone pensano che per farlo, debbano viaggiare lontano, ma questo non è vero. A volte basta un weekend per ritrovarci in mezzo a persone con culture, usi e costumi differenti dai nostri. Non c’è bisogno di attraversare l’Oceano.
Come prima cosa, accedi a Internet per farti un’idea di cosa vedere vicino a casa. Probabilmente ci sono paesaggi, grotte, fiumi, laghi, foreste e cascate che non hai mai visitato prima, permettendoti di viaggiare economicamente.

La sistemazione: lo stretto necessario.
Pensa fuori dagli schemi. Per me, il viaggio non è soggiornare in alberghi, centri termali o boutique di lusso. Il viaggio è anche una grande occasione per sperimentare la tua zona di comfort e vivere cose che non hai mai provato prima.
Prendi in prestito alcuni attrezzi da campeggio. Forse ti stupirai per il numero di persone che posseggono attrezzature da campeggio, senza usarle quasi mai. Per un paio di notti hai bisogno soltanto di una tenda, biancheria da letto, una ghiacciaia e una piccola stufa con cui cucinare.
Altra alternativa, ma che con tutta onestà non gradisco, è lo scambio di case con altre persone. Trova qualcuno in una zona che desideri visitare e proponigli la cosa.
Diversamente, potresti utilizzare gli ostelli, anche se comporta, condividere la stanza con uno sconosciuto. Meglio ancora, prenotare in largo anticipo una semplice pensione a due stelle, giusto per avere un letto per riposare e un bagno con cui lavarsi (la mia soluzione preferita).

Il cibo: spendere poco per nutrirsi spesso e in maniera salutare.
Chi ha bisogno di ristoranti alla moda? Con un po’ di pianificazione anticipata e alcune attrezzature di base possiamo nutrirci tre volte al giorno ad un costo minimo. Ecco come.
Prendi un paio di piatti di plastica, ciotole e bicchieri e compra un coltello da pic-nic. Per la prima colazione un po’ di frutta locale di stagione, yogurt e proteine in polvere. Quindi, dovrai semplicemente comprare un barattolo di proteine in polvere da portare in giro.
Per il pranzo, pomodoro e formaggio, salmone affumicato o prosciutto sono ottimi cibi, nutrienti e semplici da preparare. Mangiare fuori è un vero piacere e avrai più tempo per esplorare nuovi luoghi, perché non resterai bloccato all’interno dei ristoranti.
Se alloggi in un hotel, a limite puoi fare in modo che includono la prima colazione senza costi aggiuntivi. Meglio ancora che abbiano il frigo bar in camera, non certo per consumare le schifezze che potresti trovare al suo interno, ma per conservare qualche cibo acquistato al supermercato.
Mi raccomando, non dimenticarti dell’acqua. Non tutte le città sono come Roma, e non dispongono di fontanelle con acqua potabile ad ogni angolo della città.

Visitare luoghi senza spendere grosse somme di denaro.
Ci sono un sacco di luoghi da visitare, come Disneyland, la Torre Eiffel o la Sydney Opera House. Ma queste cose tendono ad essere costose. Sono oggetti costosi quindi limitati ad uno, al massimo, due viaggi. In poche parole, spesso si organizzano viaggi solo per visitare questi luoghi, limitando quindi tutto il resto.
Alcune delle cose migliori non hanno alcuna tassa di ingresso e ci sono un sacco di attrazioni meno conosciute che possono essere gratuite o a basso costo. Tutte divertente, interessanti e meno incisive sul bilancio. Non hai bisogno di spendere grandi somme di denaro per le principali attrazioni turistiche.
Spesso, si può imparare di più, uscendo con la gente del posto. I loro consigli ti saranno di grande utilità per evitare le spese inutili e i “furbetti” del luogo.
Ricorda, i luoghi di attrazione sono fatti per i turisti che per visitarli, si isolano dal resto della popolazione.
Viaggiare è anche sinonimo di relax.
Troppo spesso una vacanza o un viaggio diventa una check list di cose da fare
Il vero senso del viaggio è calarsi nella cultura locale. Bisogna smettere di correre, ma rilassarsi, divertirsi e vedere cosa succede. Il viaggio deve essere concepito come momento in cui sbarazzarsi della routine quotidiana e consentire una spontaneità mai sperimentata prima.
Detesto partire e avere già un programma stabilito e organizzato nei minimi dettagli.

Buon Viaggio.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top